In Pictures: New York

La Grande Mela.

Città immensa in cui ci si sente a casa dopo un giorno.

Metropoli cosmopolita dove chi t’incontra per la seconda volta ti saluta come se fossi un amico di vecchia data.

La città che non dorme mai è un melting pot di gente, suoni e colori, che non si spengono mai e che non si fermano mai.

Questo è un piccolo contributo alla bellezza alla Capitale del Mondo, sulla quale è già stato scritto, raccontato, fotografo e filmato tutto, ma che continua a conquistare ed affascinare, tra luci e geometrie.

new york

New York

new york

new york 1 New York

Tips

Voglia di un vero hamburger american-size fatto di vera carne? The Jackson Hole è una catena newyorkese presente dal 1972 in città con 7 diversi ristoranti. Quello sulla 35th (521, 3rd Avenue), grazie alla luce soffusa e agli arredi di legno con vecchie foto appese alle pareti, offre un’atmosfera tipica da birreria a conduzione familiare.

Se siete a New York durante il periodo natalizio, non fatevi scoraggiare dalla fila e andate a pattinare al Rockefeller Center: non c’è modo migliore di immergersi nell’atmosfera natalizia newyorkese, oltre allo shopping..

Se invece siete a New York in estate e vi fermate in città per un po’, fate un salto a Coney Island, raggiungibile da Manhattan in 45 minuti di metro.

Ne vale la pena per fare un salto nel passato, in una New York completamente diversa, dove il russo è la lingua che più si sente per strada.

Attrazione principale di Coney Island è senza dubbio il Luna, fondato nel 1895, il padre di tutti i luna park, all’interno del quale svetta il Cyclone, le famose montagne russe, che mantengono tuttora la struttura originale di legno.

Non lasciatevi spaventare, io sono sopravvissuta.. ma non illudetevi: da fuori sembrano molto più basse – fu per questo che mi lasciai convincere facilmente a salirci, dopo aver letto la storia di Emilio Franco, muto dalla nascita, che riacquistò la voce durante un giro sull’ottovolante.

Nulla di miracoloso, ma io verrò ricordata sicuramente da quel simpatico ragazzo che mi aspettò all’uscita piegato in due per le risate dopo aver visto l’istantanea scattatami durante il giro per congratularsi per il coraggio dimostrato.

Rimpiango non averla comprata quella foto! Prima di andare via, agguantate un hot dog, apparso per la prima volta nel 1870 proprio sulle tavole di Coney Island.

Francesca

Francesca

Amante del caffè in tutte le sue forme, l'importante è che sia rigorosamente senza zucchero. Expat seriale. Innamorata del mondo in ogni sua sfumatura e latitudine, ha perso il cuore in Africa, ma finisce col cercarlo sempre in altri posti. Ne parla poco, ma ha un debole per Londra e il Medioriente.

RELATED ARTICLES

New York vs Chicago: una battaglia a colpi di foto
#PeopleInAShot: un viaggio dietro uno scatto rubato

#PeopleInAShot: un viaggio dietro uno scatto rubato

Chicago quella mattina si era svegliata avvolta nella nebbia. Ricordo di aver sentito tutta l’umidità della

READ MORE

9 thoughts on “In Pictures: New York

  1. Mi piace tantissimissimo questo post! Ci sono stata una sola volta (e pure a Natale) a NY e ho fatto solo le ‘tappe obbligate’ dei novellini… Il giro sul Cyclone lo DEVO assolutamente fare: la cosa più difficile sarà convincere mio marito che non mi ha mai nemmeno portata a Gardaland. Uff, gli uomini!

    1. Coney Island è una New York a parte: sembra tutto, tranne di essere nella Grande Mela. Mi è piaciuta tantissimo.
      La mia situazione è l’opposto, invece, ovvero riuscire a farlo scendere da una giostra è davvero difficile!


Dimmi la tua!