Vienna: 5 esperienze per un weekend speciale

Un centro storico sontuoso e perfettamente conservato, una moltitudine di musei e gallerie d’arte contemporanea piene di Klimt, Monet e Picasso – ma giusto per citarne alcuni -, mercati di tutti i generi, innumerevoli spettacoli e concerti di musica classica rendono la capitale austriaca una delle città più visitate al mondo.

La lista di buoni motivi per andare a Vienna potrebbe essere veramente lunga: in questo post mi limito a suggerirti 5 esperienze da non tralasciare che renderanno il tuo soggiorno nel salotto d’Europa ancora più speciale.

A caccia di street-art

Vienna è eclettica ed è questo l’aspetto che mi ha sorpreso e piaciuto di più. Davo assolutamente per scontato di arrivare in una città elegante e raffinata, ma nel conoscerla ho scoperto anche un lato alternativo e contemporaneo.

Disseminati per la città infatti si incontrano enormi murales e graffiti, costruzioni bizzarre ed opere d’arte alternative, ben lontani dei fasti barocchi dell’Impero Asburgico e che esprimono tutta la cultura underground di una città apparentemente austera e conservatrice.

Vienna 5 esperienze
Vienna
Vienna

Una passeggiata allo Schönbrunn Palace

Patrimonio dell’UNESCO ed attrazione turistica più visitata del Paese, lo Schönbrunn Palace, con le sue 1400 stanze, è considerato il complesso barocco più imponente di tutta Europa.  Per secoli il palazzo è stata la residenza estiva degli Asburgo ed è qui che Maria Antonietta, regina di Francia, ha mosso i primi passi.

Tra roseti profumati, labirinti vorticosi e fontane zampillanti tanti Viennesi vengono a godersi le giornate di sole: l’accesso ai meravigliosi giardini è gratuito così come la vista sullo Schönbrunn Palace con tutta la città alle sue spalle di cui si gode dalla Gloriette.

Schonbrunn Palace
Vienna
Schonbrunn Palace
Vienna 5 esperienze

Di notte è ancora più bella

Secondo me, il momento migliore per vedere Vienna è di sera, quando tutti i palazzi del centro sono illuminati. Dopo il tramonto, emergendo dalla metropolitana il Wiener Staatsoper, ovvero l’Opera di Stato, ti lascerà a bocca aperta – ancor di più se è serata di concerti e la piazza è un brulicare di coppie elegantissime – così come l’Albertina e la maggior parte dei principali edifici storici.

Irrinunciabile quindi una passeggiata nell’Innere Stadt di sera, quando i rumori della città sono ovattati e un alone di mistero avvolge il cuore di Vienna.

Vienna

Andarci a Natale

Non sono una fanatica dei mercatini di natale ma l’atmosfera che si respira nella capitale austriaca già a novembre è qualcosa di magico. Il centro storico è costellato di tradizionali chioschi di legno e decorato con luminarie scintillanti, il profumo di zucchero e cannella impregna l’aria e gli occhi si riempiono di dolci ed oggetti di artigianato che si vorrebbero comprare tutti.

Ma l’atmosfera è speciale non solo per le lucine colorate e i canti di Natale che riecheggiano nei vicoli: un sentimento di comunità e convivialità aleggia forte tutt’attorno, legando una miriade di individui coraggiosi che sfidano il freddo tenendo tra le mani una tazza di Glühwein per il gusto di essere lì.

Vienna
Vienna 5 esperienze
Vienna

Pausa caffè

Nella capitale austriaca, esattamente come in Italia, il caffè fa parte della cultura popolare e scadenza i ritmi della giornata di ognuno. Però a Vienna dimentica l’espresso preso velocemente al banco: il sapore forse non sarà quello del miglior caffè in assoluto – o almeno non per come lo intendiamo noi Italiani – ma le kaffeehaus viennesi conservano ancora tutta la poesia di un tempo, quando filosofi e scrittori passavano intere giornate a parlare di politica e a scrivere.

Se poi la discussione, anche quella più impegnata, e il cappuccino, anche quello più vagamente decente, sono accompagnati da una bella di sachertorte, la pausa caffè raggiunge la perfezione.

Francesca

Francesca

Amante del caffè in tutte le sue forme, l'importante è che sia rigorosamente senza zucchero. Expat seriale. Innamorata del mondo in ogni sua sfumatura e latitudine, ha perso il cuore in Africa, ma finisce col cercarlo sempre in altri posti. Ne parla poco, ma ha un debole per Londra e il Medioriente.

RELATED ARTICLES

Le kaffeehaus di Vienna, dove il caffè è cultura e tradizione
Mangiare a Vienna: tradizione, modernità e folklore

Dimmi la tua!