PERCHé VIAGGIO

Viaggio per testimoniare la bellezza degli uomini, nelle loro diversità e nelle loro similitudini.

Viaggio per ascoltare la melodia di nuove lingue.

 

Viaggio per imparare a risolvere problemi, ingegnarmi, mettermi alla prova.

 

Viaggio per scoprire e sfidare le mie paure.

 

Looking for balance in Divonne Les Bains

 

Viaggio per trovare l’ispirazione.

 

Viaggio per soddisfare il mio palato, affamato di nuovi sapori.

 

 

Viaggio per sentirmi un tutt’uno con il cielo, il mare e la terra.

 

Viaggio per trovare delle opportunità nelle difficoltà.

 

Viaggio per farmi rubare il cuore dagli occhi di un bambino.

 

 

Viaggio per riscoprire la mia libertà, svuotarmi dai pesi e riempirmi di leggerezza.

 

Viaggio per legarmi sempre di più all’uomo che amo.

 

 

Viaggio per emozionarmi fino alla commozione davanti ad un animale.

 

Paul's Place (7)

 

Viaggio per dimenticare, per allontanare e cancellare i pensieri negativi.

 

Viaggio per riconnettermi con Madre Natura.

Bali

 

Viaggio per riscoprire me stessa e lasciarmi scoprire, oltre l’etichetta, oltre ad un titolo, oltre un lavoro.

 

legs

 

Viaggio per rendermi conto di quanto poco controllo si possa avere in determinate situazioni.

 

Viaggio per perdere il controllo.

 

 

Viaggio per innamorarmi di quel che di nuovo mi circonda e innamorarmi per una seconda volta di quel che mi ha sempre circondata.

 

Viaggio per ridefinire costantemente la mia comfort zone.

 

Viaggio per riempirmi di emozioni fino allo stordimento.

 

Viaggio per ricordare a me stessa ciò che veramente conta.

 

Viaggio per perdermi.

 

Viaggio per ritrovare me stessa.

18 thoughts on “Perché viaggio

    1. Monica, mi hai regalo un sorriso stamattina, grazie!
      Il layout è un po’ artigianale visto che è frutto di miei esperimenti (mi sono sempre occupata di altro), quindi leggere le tue parole non può che rendermi orgogliosa!

  1. Bellissime parole e quanta verità racchiudono! Mi associo anch’io al commento precedente: sono nuova nel mondo dei blog e, da quanto ho visto nelle ultime settimane, il tuo è davvero molto originale!
    Ciao!

    1. lasciarsi andare anche al caso, abbandonando quella mania di controllo e pianificazione che il lavoro impone tutti i giorni : che liberazione! 😉

    1. Ciao Chiara, benvenuta allora!
      ricambio i complimenti: una sbirciatina al tuo la do ogni tanto e mi piace molto!

    1. Ti ringrazio davvero tanto per quanto mi hai scritto, ma la questione è: perché non ho scoperto il tuo blog prima? mi è bastato leggere la pagina INIZIA DA QUI per voler leggerlo tutto!

      1. Ahaha forse perchè al momento sono ancora una formichina nel grande mondo dei travel blogger 😀
        Ti ringrazio moltissimo, mi fa davvero piacere aver scatenato la tua curiosità 😉
        Comunque adoro la metafora del tuo blog, semplice, poetica eppure così vitale!


Dimmi la tua!