In Pictures: Tra finestre e colori

                “…la ragazzina alzò gli occhi per vedere chi stava passando davanti alla finestra,

e quello sguardo casuale fu l’origine di un cataclisma d’amore che mezzo secolo dopo non era ancora terminato.”

Gabriel Garcia Marquez
.

Sono terre di confine queste, terre di mescolanza di stili, di lingue mutuate e culture predominanti; sono terre dai confini culturali molto labili, dai gusti comuni ed una concezione di bellezza condivisa. Sarà forse per questo che i diversi paesini che finora ho visitato tra la Francia e la Svizzera, alcuni molto simili tra loro, altri con una fortissima personalità, hanno una cura quasi maniacale dei piccoli particolari, dal sapore tipicamente francese, come comune denominatore.

Deliziose le porticine di legno, sospese nel vuoto o dalle dimensioni lillipuziane, aprono un varco tra mura di pietra viva; le finestre con gli scuri colorati aperti sul mondo e  le piantine affacciate al davanzale; le insegne dei negozi e delle botteghe in ferro battuto, così belle da sembrare delle piccole opere d’arte d’altri tempi; gatti di latta e uccellini di legno che trovano riparo tra le decine di vasetti ammucchiati in un ordine apparentemente casuale; l’intonaco delle case dalle tonalità pastello che ci ricordano che viviamo in un mondo a colori.

E se questi paesini nel loro insieme rappresentano un ottimo motivo per volerci tornare più volte, i loro dettagli, sono sicura, ve ne faranno innamorare.

     Gruyere

yvoire 1

yvoire 3

anecy 2

..le finestre con gli scuri colorati aperti sul mondo..

gruyere 1

yvoire

.. e le piantine affacciate al davanzale..

yvoire 2

nyon 2

Yvoire 7

Yvoire 4

 ..deliziose porticine di legno, sospese nel vuoto o dalle dimensioni lillipuziane..

geneva

yvoire 5

sion 16

..le insegne in ferro battuto sembrano delle piccole opere d’arte d’altri tempi..

postes

yvoire 6

..gatti di latta e uccellini di legno trovano riparo tra le decine di vasetti ammucchiati..

Nyon

nyon

annecy

..l’intonaco delle case dalle tonalità pastello ci ricordano che viviamo in un mondo a colori..

Le foto sono state scattate a Gruyéres, Nyon, Annecy, Yvoire, Sion e Ginevra.

Francesca

Francesca

Amante del caffè in tutte le sue forme, l'importante è che sia rigorosamente senza zucchero. Expat seriale. Innamorata del mondo in ogni sua sfumatura e latitudine, ha perso il cuore in Africa, ma finisce col cercarlo sempre in altri posti. Ne parla poco, ma ha un debole per Londra e il Medioriente.

RELATED ARTICLES

Roma: lungo i passi della [mia] Dolce Vita
Ecco la verità, signori, sui pulcinella di mare

15 thoughts on “In Pictures: Tra finestre e colori

  1. Penso che qui non smetterei più di fotografare. Sono in fissa con le finestre, ma soprattutto con le porticine colorate. E questo post è colore e meraviglia allo stato puro *.*

    1. Mi credi se ti dico che ho quintali di fotografie e il difficile è stato proprio scegliere tra loro?
      Sono sicura che staresti con l’occhio incollato all’obbiettivo tutto e il tempo e non te ne vorresti più andare!

  2. Concordo con Ami, post veramente delizioso…
    Belli tutti questi dettagli dei paesini che ti circondano nella “fredda” Suisse.
    Ciao ciao
    Max

    1. Nyon e Yvoire si affacciano sul Lago di Ginevra, l’una di fronte all’altra, la prima sulla costa svizzera, la seconda su quella francese: infatti il top è spostarsi da uno all’altro con il battello a pale che fa il giro del lago.
      Sion, invece, si trova nel Canton Vallese, vicino al passo del Gran San Bernardo, mentre Annecy è nell’entroterra francese, a una quarantina di km da Ginevra.

    1. Grazie Antonella, sceglierne solo alcune é stato difficilissimo!
      Più scatti e più ci prendi la mano.. basta portarsi sempre dietro la macchina fotografica: a volte anche il dettaglio più banale si trasforma in una bellissima foto!

    1. Grazie Roberta, da queste parti mi “provocano” troppo con tutti questi dettagli graziosi.. per la felicità di mio marito 😉


Dimmi la tua!